Rassegna stampa
Record di visitatori al museo virtuale della Scuola Medica Salernitana

la Città di Salerno - 28 aprile 2010 pagina 14 sezione: NAZIONALE

Record di visitatori al museo virtuale della Scuola medica salernitana. Il sito, gestito dalla
Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici, ha registrato oltre 1500 presenze durante la
"Settimana della cultura", che si è conclusa domenica scorsa.
Il museo virtuale si trova nel centro storico, in via Mercanti, e può essere visitato tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 9 alle 13.
L’ingresso è gratuito e l’immobile restaurato di recente, è senza barriere architettoniche.
Il progetto è nato dalla trasformazione e dall’ampliamento del museo didattico della Scuola medica salernitana, realizzato nel 1993 dalla Soprintendenza. Nel museo virtuale rivivono, in un racconto coinvolgente e interattivo, i temi e i protagonisti della Scuola medica che, negli anni immediatamente seguenti al Mille, vide Salerno al centro del rinascimento scientifico dell’Occidente. Qui, attraverso lo studio della medicina classica e di quella araba e nell’attivitá medica di monaci e laici, si definì quel sapere scientifico che poneva al centro l’uomo, con la sua salute e la sua armonia con la natura.
La tradizione medica salernitana trae la sua origine dal sincretismo culturale che caratterizzò il Mezzogiorno durante il Medioevo e che costituisce, anche all’interno del museo virtuale, l’avvio della narrazione.
Corriere del Mezzogiorno.it    del 23 agosto 2010
Weekend Ferragosto tra arte e musica con i musei aperti e il rock di FrigentoTanti i percorsi culturali gratuiti.
Nel paese irpino Festival in-dipendente con Zu e Teatro degli Orrori
La certosa di San Lorenzo

SALERNO – A Ferragosto l’arte non va in vacanza. Il 15 oltre ai classici gavettoni sulle spiagge assolate si può optare per itinerari diversi e al tempo stesso interessanti. Il Museo virtuale della scuola medica salernitana (via Mercanti 74), ad esempio, rimarrà aperto domenica dalle 9 alle 13. Per l’occasione è stato organizzato un percorso culturale gratuito, con partenza alle ore 10,30 dal Museo Virtuale, che condurrà al Duomo e al complesso monumentale di San Pietro a Corte. L’iniziativa, a cura della direttrice della struttura, la dottoressa Mariella Pasca, si svolge in collaborazione con il Gruppo Archeologico Salernitano. L’ingresso è gratuito. Porte aperte anche al Museo Diocesano. Per aumentare l'offerta culturale della città di Salerno, infatti, la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici, aderisce al progetto nazionale che prevede l'apertura dei siti e dei luoghi d'arte nel giorno che rappresenta il clou del movimento turistico nazionale. Sarà dunque possibile visitare le due sale che contengono opere d'arte medievale e in particolare il prezioso ciclo degli avori raffiguranti storie del Vecchio e Nuovo Testamento. Spostandosi verso Sud, poi, stesso discorso vale anche per la Certosa di San Lorenzo, a Padula, che rimarrà aperta a ferragosto tutta la giornata, dalle ore 9 alle 20 (ultimo ingresso ore 19). La Certosa, fondata nel 1306, riconosciuta dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, si estende su un'area di 51 mila mq tra spazi coperti, chiostri ed aree verdi, ed è il simbolo della continua osmosi tra vita contemplativa e vita vissuta, tra ascetismo e creatività.
Delogu torna in città sulle tracce della scuola medica - consulta PDF

neapolis

RAI 3 Buongiorno regione

RAI 3

sat 2000

telecolore
 

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!